Dipartimento federale di giustizia e polizia

Dati biometrici nella carta di soggiorno per stranieri: fissata al 24 gennaio 2011 l’entrata in vigore delle ordinanze adeguate

Comunicati, DFGP, 17.12.2010

Berna. Nella seduta odierna il Consiglio federale ha adottato le ordinanze modificate in seguito all’introduzione dei dati biometrici nella carta di soggiorno per stranieri. Ha altresì fissato al 24 gennaio 2011 l'entrata in vigore di tali testi e della modifica del 18 giugno 2010 della legge federale sugli stranieri (LStr) e della legge federale sul sistema d’informazione per il settore degli stranieri e dell'asilo (LSISA).

Dal 12 dicembre 2008 ai cittadini di Stati non membri dell'Unione europea (UE) o dell'Associazione europea di libero scambio (AELS) autorizzati a soggiornare in Svizzera è rilasciata una carta di soggiorno uniforme e conforme alle disposizioni Schengen. In virtù del regolamento (CE) n. 380/2008, che costituisce uno sviluppo dell'acquis di Schengen, d'ora in poi tale carta di soggiorno deve contenere dati biometrici. Tale misura è volta a lottare contro l'immigrazione illegale e il soggiorno irregolare.

L'attuazione del regolamento ha necessitato una modifica della LStr e della LSISA. Il 18 giugno 2010 l'Assemblea federale ha approvato il relativo progetto in voto finale.

La carta di soggiorno biometrica deve contenere, registrati su un microchip, una fotografia e le immagini di due impronte digitali del titolare. I dati biometrici sono conservati per la durata di cinque anni nel sistema d'informazione centrale sulla migrazione (SIMIC). I titolari di una carta di soggiorno (permesso B o L) possono pertanto rinnovarla senza dover far rilevare nuovamente i dati biometrici.

Oltre alle modifiche di legge, questo sviluppo Schengen ha richiesto la modifica di varie ordinanze per definire i destinatari delle carte di soggiorno biometriche e predisporre un nuovo sistema di emolumenti che tenesse conto del rilevamento dei dati biometrici. Il nuovo sistema prevede tre tipi di emolumenti: uno per la procedura d'autorizzazione, uno per l'allestimento della carta di soggiorno e uno per il rilevamento dei dati biometrici.

In data odierna il Consiglio federale ha approvato le ordinanze adeguate fissando al 24 gennaio 2011 l'entrata in vigore delle modifiche normative – il termine di referendum essendo rimasto inutilizzato.