La consigliera federale Ruth Metzler-Arnold in Africa occidentale

Comunicati, DFGP, 06.01.2003

Berna, 06.01.2003. Il 7 gennaio 2003 la consigliera federale Ruth Metzler-Arnold, capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia, si recherà in Senegal e in Nigeria. Il viaggio, della durata di quattro giorni, sarà dedicato principalmente al dialogo sulla migrazione con i due Paesi africani.

Il viaggio si è reso necessario a cagione dell'elevato numero di domande d'asilo presentate da persone provenienti dall'Africa occidentale, cui si sommano le difficoltà o addirittura l'impossibilità di rimpatriare verso tale regione i richiedenti l'asilo respinti. Soltanto collaborando con gli Stati d'origine si potrà trovare una soluzione.

La collaborazione con la Nigeria riveste particolare importanza per la Svizzera in considerazione dell'elevato numero di domande d'asilo presentate da cittadini nigeriani (in un anno il numero delle domande è aumentato di oltre il 300 per cento). Il Senegal assume rilievo in quanto funge da Paese di transito per le persone che rientrano in Nigeria.

La consigliera federale Ruth Metzler-Arnold terrà colloqui con le autorità nigeriane e senegalesi, come pure con varie ONG. Uno degli scopi del viaggio è inoltre quello di acquisire in loco un quadro generale della situazione. In Nigeria è prevista la firma di un accordo di riammissione, mentre in Senegal la firma di un accordo di transito.

La consigliera federale Ruth Metzler-Arnold sarà accompagnata da Jean-Daniel Gerber, direttore dell'Ufficio federale dei rifugiati, dalla consigliera di Stato ginevrina Micheline Spoerri e dal consigliere di Stato turgoviese Claudius Graf-Schelling.

Contatto / informazioni
Servizio d'informazione DFGP, T +41 58 462 18 18, Contatto