Ufficio federale di polizia

Operazione coordinata di polizia contro la pornografia infantile su Internet

Comunicati, fedpol, 04.09.2003

Berna, 04.09.2003. In Svizzera si è nuovamente svolta un'operazione di polizia, condotta in comune dalla Confederazione e dai Cantoni, contro la pornografia infantile su Internet. In sette Cantoni nonché nella città di Berna sono state effettuate perquisizioni domiciliari nei confronti di 15 persone sospettate, in quanto membri di E-Groups, di avere messo in circolazione e di essere in possesso di materiale di pornografia infantile.

Le persone in questione sono ora oggetto di accertamenti da parte delle autorità preposte al perseguimento penale. L'esame dell'ingente mole di materiale sequestrato è in corso. L'operazione si è svolta mercoledì 3 settembre 2003 contemporaneamente nei Cantoni di Argovia, Berna, Basilea Città, Giura, Lucerna, Vaud, Zurigo e nella città di Berna.

Materiale di prova proveniente dagli USA

Verso la fine dell'anno 2002, l'Ufficio federale di polizia (fedpol) ha ricevuto per la prima volta dal FBI, l'autorità inquirente con competenza in materia negli Stati Uniti, del materiale di prova sugli E-Groups collegati con la pornografia infantile e sui loro rapporti con la Svizzera. L'insieme delle prove comprendeva anche un'ingente quantità di materiale visivo che può essere chiaramente considerato pedopornografico.

Nel maggio 2003, dopo aver effettuato l'esame preliminare e aver raccolto ulteriori informazioni, la Confederazione ha invitato i Cantoni coinvolti nonché la città di Berna a una riunione di coordinazione, durante la quale è stato deciso di effettuare contemporaneamente in tutti i Cantoni coinvolti le perquisizioni domiciliari presso i membri identificati.

Piattaforma per lo scambio di immagini

Nell'ambito di una vasta indagine, l'autorità federale statunitense FBI ha potuto sequestrare ingenti quantità di materiale visivo di pornografia infantile in possesso degli E-Groups in questione. Gli E-Groups servivano quale piattaforma per lo scambio di materiale visivo di pornografia infantile.

I membri degli E-Groups avevano accesso a tutta l'offerta di materiale di pornografia infantile e di immagini erotiche con minori e alcuni di essi fornivano ai gruppi materiale visivo dello stesso genere.

Nel corso dell'anno 2002, l'ideatore degli E-Groups in questione è stato arrestato negli USA e nel frattempo è già stato condannato a 30 anni di reclusione per diffusione di pornografia infantile.

In considerazione del fatto che le inchieste sono tuttora in corso, non è attualmente possibile fornire ulteriori indicazioni relative all'operazione in Svizzera.

Per l'informazione relativa alle questioni cantonali sono competenti le autorità preposte al perseguimento penale dei singoli Cantoni.

Contatto / informazioni
Comunicazione e media fedpol, T +41 58 463 13 10, Contatto