Ufficio federale di polizia

Confermata l’efficacia dell’Accordo di polizia tra Svizzera e Germania

Sessione di lavoro del 13-14 ottobre 2005 ad Aarau

Comunicati, fedpol, 14.10.2005

La cooperazione fra le autorità svizzere e tedesche di giustizia, di polizia e di protezione della frontiera in virtù dell’accordo bilaterale del 2002 dà buoni risultati. Lo hanno affermato le delegazioni di entrambi i Paesi che giovedì e venerdì si sono incontrate ad Aarau per una sessione di lavoro.

Gli incontri si svolgono regolarmente dall’entrata in vigore dell’accordo nel marzo 2002 con l’obiettivo di seguirne l’applicazione. La delegazione svizzera presente all’incontro di Aarau era guidata dal comandante della polizia cantonale argoviese Léon Borer e comprendeva inoltre il capo del Corpo delle guardie di confine e i rappresentanti dell’Ufficio federale di polizia (fedpol).

Entrambe le delegazioni hanno sottolineato l’efficacia dell’accordo in tutti i settori della lotta contro la criminalità transfrontaliera e contro gruppi estremisti di ogni genere. Lo dimostra l’attività quotidiana, ad esempio in occasione di controlli comuni su vasta scala, ma anche durante osservazioni, inseguimenti o scambio di agenti. L’accordo facilita la cooperazione anche nel corso di grandi eventi e ciò è importante ad esempio sia per il Forum economico mondiale, sia in vista dei campionati del mondo del 2006 in Germania e di quelli europei del 2008 in Svizzera e Austria.

Le delegazioni hanno inoltre esaminato i più recenti sviluppi dei contatti fra le polizie europee, discutendo le possibili conseguenze per l’accordo. Entrambe le parti ritengono che in futuro, grazie all’adesione della Svizzera all’Accordo di Schengen, la cooperazione transfrontaliera sarà ulteriormente rafforzata, ad esempio nel settore dello scambio reciproco d’informazioni. È stato discusso anche l’accordo di polizia sottoscritto recentemente nella località tedesca di Prüm fra il Belgio, la Germania, la Spagna, la Francia, il Lussemburgo, i Paesi Bassi e l’Austria. Questo accordo disciplina, tra l’altro, questioni concernenti lo scambio di dati per prevenire reati legati al terrorismo. Infine ad Aarau si è parlato anche dell’accordo di polizia tra Germania e Austria, che entrerà in vigore il 1° dicembre 2005.

Contatto / informazioni
Comunicazione e media fedpol, T +41 58 463 13 10, Contatto