Contro la violenza in occasione delle manifestazioni sportive

Il Consiglio federale mette in vigore una serie di misure

Comunicati, DFGP, 30.08.2006

Berna. Le misure contro la violenza in occasione delle manifestazioni sportive (LMSI I) saranno applicabili a partire dal 1° gennaio 2007. Per questa data il Consiglio federale ha deciso l’entrata in vigore delle modifiche della legge federale e dell’ordinanza sulle misure per la salvaguardia della sicurezza interna.

Le misure erano state decise dal Parlamento durante la sessione primaverile dell’anno in corso. Il referendum preannunciato contro la decisione non è riuscito. Per permettere una completa trasparenza il Consiglio federale aveva inviato in procedura di consultazione l’ordinanza esecutiva prima della scadenza del termine del referendum. Nella seduta odierna ha preso atto delle reazioni per la maggior parte positive.

Nuovi mezzi da gennaio 2007
Grazie alla revisione della legge, da gennaio 2007 le forze di sicurezza avranno a disposizione nuovi mezzi per contrastare la violenza alle manifestazioni sportive. Il sequestro del materiale di propaganda che incita alla violenza sarà più semplice.

La legge permette soprattutto di togliere dall’anonimato i perturbatori violenti della quiete pubblica (tramite la loro registrazione in una banca dati nazionale) e di mantenerli lontani da stadi e dintorni (con aree interdette, divieto limitato di lasciare la Svizzera, obbligo di presentarsi alla polizia e fermo preventivo di polizia per un massimo di 24 ore). Tali misure si possono adottare contro persone che hanno fatto ricorso alla violenza in occasione di manifestazioni sportive oppure che ne hanno istigate altre. In questo modo sarà possibile proteggere meglio i tifosi pacifici e le persone non coinvolte.

Le disposizioni federali, in parte di durata limitata, sostengono i Cantoni nella loro lotta pressoché quotidiana contro la violenza in occasione delle manifestazioni sportive. Esse inoltre servono da importante complemento del piano di sicurezza per l’organizzazione del campionato europeo di calcio EURO 2008.

Contatto / informazioni
Comunicazione e media fedpol, T +41 58 463 13 10, Contatto