Migliore protezione dei minori rapiti

Il Consiglio federale licenzia il messaggio e il disegno di legge

Comunicati, DFGP, 28.02.2007

Berna. In futuro, i minori rapiti da un genitore beneficeranno di una protezione migliore. In particolare si vogliono accelerare le procedure di ritorno di minori rapiti e promuovere maggiormente le soluzioni in via amichevole dei conflitti tra genitori. Mercoledì, il Consiglio federale ha licenziato il messaggio e il disegno concernente una legge sul rapimento internazionale di minori nonché l’approvazione e l’attuazione delle Convenzioni dell’Aia sulla protezione dei minori e degli adulti.

Il disegno di legge prevede in particolare di abbreviare e semplificare le lunghe procedure condotte sovente davanti a più istanze: in avvenire, in ogni Cantone, soltanto i tribunali superiori devono poter giudicare come istanza unica le domande in vista del ritorno di minori rapiti. La decisione giudiziaria potrà comunque essere impugnata dinanzi al Tribunale federale.

Il progetto vuole inoltre garantire un’applicazione nell’interesse del minore della Convenzione dell’Aia sul rapimento dei minori grazie a un coinvolgimento maggiore del minore o del suo curatore durante la procedura. Per di più gli sforzi di conciliazione e di mediazione risultano incentivati: il tentativo di conciliazione o di mediazione per raggiungere una soluzione amichevole tra i genitori deve in ogni caso precedere la procedura giudiziaria di accertamento dei fatti.

Infine la decisione che decreta il ritorno dovrà regolare anche le modalità dell’esecuzione ed essere esecutiva in tutta la Svizzera. In questo modo in futuro l’esecuzione delle decisioni di ritorno non potrà più essere ritardata da un cambiamento di Cantone da parte del genitore rapitore.

Ratifica di due Convenzioni
Il progetto prevede anche la ratifica della Convenzione dell’Aia sulla protezione dei minori e della Convenzione dell’Aia sulla protezione degli adulti nonché la loro trasposizione nel diritto svizzero. Entrambe le Convenzioni definiscono regole comuni nel settore della protezione internazionale dei minori e degli adulti. Queste regolamentazioni adottate a livello internazionale contribuiranno ad accrescere la certezza e la chiarezza del diritto in materia, e dunque a proteggere meglio persone d’ogni età e nazionalità bisognose di protezione. Ambedue le Convenzioni facilitano inoltre la collaborazione tra le autorità e i tribunali competenti grazie all’istituzione di Autorità centrali negli Stati contraenti.

Contatto / informazioni
David Urwyler, Ufficio federale di giustizia, T +41 31 323 41 32 , Contatto