Riorganizzazione dell’Ufficio federale della migrazione

Comunicati, DFGP, 29.05.2009

Berna. Oggi la consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf ha informato il Consiglio federale sui prossimi sviluppi in seno all’Ufficio federale della migrazione (UFM). Il capo del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) e Urs Betschart, direttore supplente presso l’UFM, hanno deciso che in futuro il Signor Betschart concentrerà il proprio impegno sul dossier Schengen/Dublino e pertanto il 1° giugno 2009 si dimetterà dalla propria funzione di supplente. Conserverà comunque la posizione di vicedirettore dell’Ambito direzionale Entrata, soggiorno e ritorno.

In seguito all’attuale situazione e ai recenti sviluppi nel settore della migrazione, è necessaria una riorganizzazione dell’Ufficio. Da più mesi il capo del Dipartimento si sta occupando con grande impegno di diversi problemi della politica in materia di migrazione, ridefinendo tra l’altro obiettivi e priorità e ottimizzando le procedure. Alla luce delle valutazioni errate degli scorsi anni sullo sviluppo delle domande, questo adeguamento di procedure e processi s’impone. La pianificazione delle strutture sulla base di una previsione di circa 10 000 domande all’anno si è infatti rivelata un errore. Per esempio, è mancata un’elaborazione di strategie e scenari adatti e attuabili in caso di un eventuale aumento delle domande.

Inoltre, nel dossier Schengen/Dublino, di notevole importanza strategica, il DFGP è tenuto ad attuare e soddisfare le esigenze della politica sotto una notevole pressione temporale e tenendo debitamente conto delle condizioni quadro attualmente in vigore. Per questo dossier sono necessari ulteriori sforzi al fine di poter attuare entro i termini prestabiliti le basi legali, le procedure e le applicazioni tecniche.

Negli scorsi mesi questa situazione ha portato a intense discussioni con la direzione dell’UFM.

Uno dei provvedimenti già applicati è il nuovo accento posto sulla cooperazione nel campo della migrazione. Per strutturare in maniera più efficiente la collaborazione interdipartimentale in questo settore, il Consiglio federale ha conferito al Signor Eduard Gnesa il titolo di ambasciatore straordinario per la cooperazione internazionale in materia di migrazione. Il posto di direttore dell'UFM verrà messo a concorso prossimamente.

Sulla base delle discussioni tematiche e nella ricerca della soluzione ottimale, il Signor Urs Betschart e il capo del Dipartimento hanno convenuto che il Signor Betschart si dimetterà dalla funzione di direttore supplente dell’UFM per dedicarsi maggiormente al dossier Schengen/Dublino. Il Signor Betschart continuerà a occuparsi dell’Ambito direzionale Entrata, soggiorno e ritorno. Il nuovo direttore supplente verrà scelto dopo la nomina del nuovo direttore.

Eveline Widmer-Schlumpf, capo del DFGP, è convinta che in seno all’UFM si lavori con impegno e competenza. È però necessario tener conto dei rapidi cambiamenti nel settore dell’asilo e della migrazione e soddisfare le nuove esigenze. A tale scopo, a tutte le persone coinvolte è richiesto un elevato grado di flessibilità e creatività.

Contatto / informazioni
Servizio d'informazione DFGP, T +41 58 462 18 18, Contatto