Ufficio federale di giustizia

Decisione dell’UFG in merito all’estradizione di Tomas Pitr nella Repubblica ceca

Comunicati, UFG, 17.12.2010

Berna. L’Ufficio federale di giustizia (UFG) ha autorizzato in prima istanza l’estradizione di Tomas Pitr nella Repubblica ceca. La decisione di estradizione dell’UFG è impugnabile entro 30 giorni dinanzi al Tribunale penale federale.

Dal suo arresto a St. Moritz il 27 luglio 2010, Tomas Pitr è incarcerato in vista dell’estradizione. Il 6 agosto le autorità ceche ne avevano chiesto l’estradizione fondandosi su due sentenze che lo condannavano a una pena detentiva complessiva di sei anni. L’UFG ha concluso che sono riunite tutte le condizioni per l’estradizione, in particolare la doppia punibilità in quanto i reati economici e fiscali indicati nella rogatoria sono passibili di pena anche nel diritto svizzero.

La decisione di estradizione dell’UFG non è ancora passata in giudicato. Tomas Pitr può fare ricorso entro 30 giorni al Tribunale penale federale, la cui decisione è a sua volta impugnabile dinanzi al Tribunale federale.

Contatto / informazioni
Folco Galli, Ufficio federale di giustizia, T +41 31 322 77 88, Contatto