Ufficio federale di giustizia

Basi legali

L'Autorità centrale agisce sulla base delle due convenzioni internazionali attualmente vigenti in questo ambito: la Convenzione dell’Aja del 25 ottobre 1980 sugli aspetti civili del rapimento internazionale di minori (CArap) e la Convenzione europea del 20 maggio 1980 sul riconoscimento e l'esecuzione delle decisioni in materia di affidamento di minori e sul ristabilimento dell'affidamento (CE). Entrambe le convenzioni hanno validità soltanto nei rapporti con gli Stati contraenti. Si tratta di convenzioni di diritto puramente civile, il cui obiettivo consiste nella protezione del minore e non nella punizione del genitore che ha portato con sé il minore.

Nell’ambito del rapimento di minori in Svizzera è applicabile la legge federale sul rapimento internazionale di minori (LF-RMA) e le Convenzioni dell’Aia sulla protezione dei minori e degli adulti.

Stati che non aderiscono alla Convenzione dell’Aia

Quando un minore viene trasferito in uno Stato che non ha aderito ad alcuna delle due convenzioni, dal punto di vista giuridico, le possibilità di intervento sono limitate. Il Dipartimento federale degli affari esteri, Direzione consolare, o la Fondazione svizzera del Servizio sociale internazionale possono essere di aiuto.

Documentazione
  • Messaggio (2676 Kb, pdf)
    del Consiglio federale del 24 novembre 1982 concernente la Convenzione dell’Aja e la Convenzione europea (in tedesco)
  • Messaggio (2086 Kb, pdf)
    del Consiglio federale del 24 novembre 1982 concernente la Convenzione dell’Aja e la Convenzione europea (in francese)
  • Messaggio (1138 Kb, pdf)
    del Consiglio federale del 24 novembre 1982 concernente la Convenzione dell’Aja in materia di protezione di minorenni (in tedesco)
  • Messaggio (884 Kb, pdf)
    del Consiglio federale del 24 novembre 1982 concernente la Convenzione dell’Aja in materia di protezione di minorenni (in francese)