Ufficio federale di giustizia

Comunicazione per via elettronica

Ritorno alla pagina «Progetti di legislazione conclusi »
Di cosa si tratta?

Il Codice di diritto processuale civile svizzero (CPC), il Codice di diritto processuale penale (CPP) e una modifica della legge federale sulla esecuzione e sul fallimento (LEF) prevedono che le parti possano comunicare atti scritti ai tribunali o alle autorità anche per via elettronica (in particolare art. 130 CPC, art. 33a LEF e art. 110 CPP). Il Consiglio federale è autorizzato a definire il formato di tali comunicazioni. Inoltre, il Consiglio federale deve mettere a disposizione i moduli per i documenti giudiziari e gli atti scritti delle parti (art. 400 cpv. 2 CPC). Può tuttavia delegare tale compito all’Ufficio federale di giustizia (art. 400 cpv. 3 CPC).

Cos’è stato fatto finora?
  • Il 20 luglio 2009 l’Ufficio federale di giustizia (UFG) avvia una consultazione su un avamprogetto di ordinanza che disciplina le modalità della comunicazione per via elettronica (comunicato per i media comunicato per i media).
  • Il 18 giugno 2010 il Consiglio federale fissa l’entrata in vigore dell’ordinanza sulla comunicazione elettronica al 1° gennaio 2011 (comunicato per i media comunicato per i media).

Documentazione

Procedura di consultazione
Proposte di formulari e modelli di documenti
Contatto / informazioni
Urs Paul Holenstein, Ufficio federale di giustizia, T +41 31 323 53 36, Contatto